Categoria: Esteri

News riguardanti gli altri stati oltre all’Italia

LA “STABILIZZAZIONE INSTABILE” DELL’EUROZONA E LE RISPOSTE €UROPEE: OBBLIGHI DI RESTITUZIONE E LA TRAPPOLA DELLA DISOCCUPAZIONE PERMANENTE

Si, certo. Ne riparliamo quando, a crisi finita, ci chiederete di rispettare SGP, FC, MTO, ci minaccerete di procedura di infrazione ed imporrete un programma di aggiustamento macroeconomico come disposto da art. 14(6) del Trattato #MES, dal Reg. 472/2013 e relative linee guida https://t.co/ehMvRIjpAj — Ora Basta (@giuslit) April 28, […]

L’ossimoro che sfugge al governo italiano: la forza della sua debolezza

di Alberto Bradanini (1)   Rahm Emanuel, capo dello staff di Barak Obama, affermava nel 2008 che “occorre evitare che una grave crisi vada sprecata. Essa offre l’opportunità per fare cose che prima non si potevano fare”. Non è un’immagine originale, va detto. Alcuni anni prima l’illustre monetarista della scuola […]

Le Figaro: L’attuale crisi è ben peggiore di quanto lo sarebbe il crollo dell’euro

di Jean Pierre Robin La fine della valuta europea avrebbe un costo relativamente modesto! Le prospettive per il 2020 elaborate dall’FMI sono molto più oscure del disastro che dovrebbe accompagnare la fine dell’euro. 659880 / Philippe Devanne La realtà supera la finzione e mi dispiace per questo banale entrata in […]

Cade l’ultimo tabù’: Bank of England finanzierà direttamente il deficit del governo britannico

di Fabio Lugano Come riportato dal quotidiano britannico Financial Times la Banca d’Inghilterra, (BoE) finanzierà anche se su base temporanea, in modo diretto il deficit di bilancio del governo britanni. Praticamente monetizzerà la spesa pubblica senza finti passaggi sul mercato, limiti imposti, “Condizionalità” etc. Tutto questo inoltre permetterà al ministero del tesoro […]

Non Torneremo alla Normalità. Perché la Normalità era il Problema.

di Vijay Prashad 27.03.2020 Quando scoppia una pandemia globale, il modello di austerità del settore privato va semplicemente in frantumi. E’ difficile ricordare che solo qualche settimana fa, il pianeta era in movimento. C’erano proteste a Delhi (India) e Quito (Ecuador), eruzioni contro il vecchio ordine che andavano dalla rabbia […]

New York Times: In che modo la macchina magica della Fed trasformerà 454 miliardi in 4’000 miliardi di dollari

di Jeanna Smialek La banca centrale prende garanzie sui prestiti del Dipartimento del Tesoro e le usa per sostenere programmi enormi. Ecco come funziona. Il segretario al Tesoro Steven Mnuchin ha un punto di discussione preferito: con l’aiuto della Federal Reserve, il governo trasformerà un pacchetto di spesa da 500 […]

I progetti di sostegno e di stimolo all’economia colpita dal coronavirus: ecco tutto ciò che Washington sta facendo (e proponendo)

di Sarah Foster 20.03.2020 A Washington, D.C., una delle strade più grandi della città collega i responsabili politici della Federal Reserve con le loro controparti fiscali al Congresso. È una metafora narrativa per la corsa comune in cui entrambe le squadre sembrano essere coinvolte: evitare le ricadute economiche del coronavirus. […]

KFW, come far sparire 1100 miliardi di debiti sotto al tappeto e prendere gli applausi da tutta Europa

di Costantino Rover Se avessimo una KFW per fare sparire un migliaio di Euro di debiti che vita faremmo? Cosa potremmo fare con 500 miliardi da spendere per l’Italia, più altri 600 per Regioni, senza pagare una lira di interessi? Impossibile? No, qualcuno lo fa da sempre. Ecco come fare […]

L’uomo globalizzato è uno schiavo, ecco perché la sinistra deve riscoprire lo stato nazionale

di Klaus Rüdiger Mai “Ogni stato sociale è uno stato nazionale.” Per lo storico tedesco Von Klaus-Rüdiger Mai, riscoprire la dimensione dello stato nazione potrebbe rappresentare l’antidoto alla globalizzazione dei mercati. Lo stato nazione ha una brutta reputazione nel nostro paese. Le élite tedesche perseguono l’obiettivo del suo graduale superamento e della creazione […]

Netanyahu ha posto fine alla libertà di espressione in America, e se ne vanta

di Jaun Cole La giornalista Ann Arbor di Informed Comment scrive che il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu, che è stato incriminato per corruzione e si dovrà presto fare i conti con le elezioni, si è appena vantato di essere riuscito, tramite il suo Ministero degli Affari Strategici, a compromettere […]