La creazione di denaro e le tasse

Il fisco è qualcosa di molto simile alla creazione di denaro.

La stampa di denaro crea liquidità, immettendola nel sistema.

L’incasso di tasse distrugge liquidità, ritirandola dal sistema.

In entrambi i casi esiste un potere di allocazione.

Chi crea il denaro decide a chi darlo e a chi non darlo.

In quale misura e a quali condizioni.

Chi impone ed incassa le tasse decide a chi imporle, in quale misura e a quali condizioni.

E in tutti i casi si tratta di una azione “politica”, di governo dell’economia di un paese.

Conclusione: l’emissione di denaro e la tassazione sono strumenti politici che dovrebbero essere unicamente in mano all’autorità politica, sottoposta a controllo democratico del popolo.

 

Oggi non è così.

La funzione di creazione di denaro è gestita dalla banca centrale insieme alle banche commerciali, tutte controllate dalle lobbies finanziarie.
Si veda anche: https://www.bancaditalia.it/chi-siamo/funzioni-governance/partecipanti-capitale/Partecipanti.pdf

La tassazione è gestita dallo Stato,.il quale è però sottoposto ai vincoli di bilancio decisi dalla Commissione Europea, secondo questi criteri:
Si veda anche: http://www.asimmetrie.org/wp-content/uploads/2016/04/AISWP201601.pdf

 

Abbiamo offerto ai “ladri” le nostre chiavi di casa. E’ evidente che ora a casa nostra possono fare quello che vogliono, nei loro interessi, non nei nostri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *